test del dna momondo: vi svelo le mie origini

0

Il mio viaggio con momondo termina oggi o forse è appena iniziato: ho ricevuto il risultato del test del dna momondo (ne avevo parlato in questo post The Dna Journey) effettuato a Gennaio, ed oggi condivido con voi il risultato! Curiosi?

test dna momondo the dna journeygrazie al test del dna momondo ho scoperto le mie origini e quelle dei miei antenati, 1 cugino di secondo grado, 63 cugini di 4 grado e 606 lontani cugini

Ho deciso di condividere con voi quanto ho appena appreso sul sito 23andme, il laboratorio che si è occupato dell’analisi del mio campione di Dna: guardate con i vostri occhi la schermata iniziale del mio account ( ogni kit va registrato sul sito del laboratorio prima di effettuare il test).

test dna momondoIl mio viaggio con Momondo è appena iniziato: vi svelo le mie origini grazie a The Dna Journey la campagna internazionale che celebra la diversità – i risultati del mio test del dna momondo

Quando Momondo mi ha chiesto di prendere parte al The DNA Journey insieme ad altri travel blogger italiani non ho esitato neanche un istante, avevo già visto il video The Dna Journey più e più volte pertanto l’adrenalina era già in circolo quando stringevo tra le mani il mio test del dna Momondo: io sono siciliana di origine polacca (mamma di Varsavia + papà Catanese) un mix davvero strano, chi può immaginare cosa avrebbe rivelato il test del dna?

test dna momondo Vi svelo le mie origini con The Dna Journey Momondo: sono al 95.5% Europea a prevalenza Sud Europa di cui 24,6 % dei Balcani, Est Europa 15,1 % e solo 1,5% Italiana (secondo l’analisi standard)

Vediamo di approfondire meglio il grafico sopra: la mappa spiega  quale percentuale del mio DNA proviene da ciascuna delle 31 popolazioni mondiali; l’ analisi include il DNA che ho ricevuto dai miei recenti antenati, e da quelli della mia famiglia. La mappa mostra dunque le migrazioni dei miei antenati e dove questi hanno vissuto prima di esse, negli ultimi 100 anni (più o meno).

the dna journey dna momondo test

The Dna Journey arriva in Italia: io ho scoperto le mie origini con il test del dna momondo, alla fine del post scopri come partecipare al concorso e vincere un test del dna!

Diamo ora uno sguardo all’analisi speculativa(foto sotto) che va a delineare anche le più piccole percentuali: 98,4% Europa di cui il 61,4%  Sud Europa e nello specifico il 37,6% Balcani e solo il 4,6% Italia; infine delle piccolissime percentuali spaziano dal Nord Africa 1,0%  all’ Est Asiatico 0,1%.

test dna journey momondo simona pastore

Attraverso il test del dna momondo è possibile ricostruire le singole linee materne e paterne

Ad esempio la mia linea materna ha una storia di oltre 45.000 anni e corrisponde alle regioni del Caucaso e dei Balcani, le migrazioni sono iniziate probabilmente con l’espansione della Mesopotamia 12.000 anni fa; per quanto concerne invece la linea paterna non è possibile delineare il profilo poichè il cromosoma Y viene trasmesso da padre a figlio, perciò essendo donna l’unica possibilità per ricostruire la mappa dei miei antenati sarebbe quella di invitare mio fratello o mio padre a fare il test del dna ed inseguito potrei scoprirne di più sulla mia linea paterna.

Partecipa anche tu al concorso The Dna Journey Momondo e vinci un test del dna come quello che ho fatto io!

In conclusione sarebbe davvero interessante se fosse tutto il nucleo familiare a fare il test del dna, solo se tutti i membri della famiglia vi partecipano è realmente possibile delineare una mappa completa a 360 gradi, il sito stesso infatti consente automaticamente di collegare tutti i profili inseriti nella banca dati (previa autorizzazione).

Vi ho incuriositi e vorreste provare a vincere un test del dna? Collegatevi entro il 15 Marzo alla pagina dedicata Momondo Let’s Open Our World potrebbe essere l’inizio di una nuova avventura!

the dna journey dna momondo test simona pastore

La mia esperienza personale sposa al 100% la filosofia della campagna The Dna Journey Momondo e vi spiego perchè

Alcune riflessioni: quando ho letto la percentuale del 1,5% Italia – ho avuto un intenso sussulto alla bocca dello stomaco, voi come avreste reagito? Le mie aspettative riguardo il test erano poco definite, sono consapevole del mio essere geneticamente più europea che Italiana, ma come si esprime nella vita di tutti i giorni questo mio essere differente?

Potrei dirvi di tutte le volte che mi è stato chiesto

“ma queste lentiggini? non sembri siciliana”

o di quando all’asilo ero l’unica in tutta la scuola materna a prendere l’aereo più volte durante l’anno e i miei compagnetti parlando tra loro definivano la mia mamma “straniera”; questi sono ricordi indelebili della mia infanzia, solo i bambini hanno la spontaneità di esprimere schiettamente i loro pensieri.

E le prime feste di compleanno

” Ma perchè sul citofono c’è quel cognome così strano?”

e di quando alle elementari mia madre mi insegnò a fare lo spelling del suo cognome e a scriverlo correttamente.

Di mia madre posso dirvi che la sua è una storia incredibile, una storia fatta di coraggio e di grande indipendenza sociale, di ribellione ad una realtà Siciliana che all’epoca vedeva male la figura di una donna/madre lavoratrice, figuriamoci una finanziera donna e madre e per giunta non Italiana.

Ma questa è un’altra storia. Siamo noi e solo noi a decidere chi siamo tramite le nostre azioni e le conseguenze dei nostri rapporti sociali e non; le nostre origini influiscono sulle scelte che affrontiamo ogni giorno? In che misura?

Let’s open our world abbatte ogni pregiudizio perchè aiuta a comprendere che noi siamo esclusivamente ciò che facciamo come esseri umani, parte di una società globale,ed  io sono semplicemente 100% Simona Pastore.

Voi cosa ne pensate? Scrivetemi nei commenti le vostre opinioni e partecipate al concorso 😉 magari uno di voi potrebbe vincere e condividere sul blog la propria esperienza momondo!

*Post in collaborazione con Momondo Italia

 

 

Siciliana di origine Polacca, si trasferisce a Roma nel 2016. Web Content Writer, Storyteller : scrive di lifestyle & viaggi, fotografa molto, la valigia sempre pronta. Calzedonia OceanGirls nel 2014, ha il pallino della moda, in fondo nessuno è perfetto.

Leave A Reply